cookie

Translate

lunedì 12 dicembre 2011

27/10/2009 I militari a Parma....?!?

Egregio direttore, per fortuna, una sparuta minoranza di consiglieri comunali si è espressa contro l' opinione dell' impiego dei militari a Parma.
E' stata sottolineata anche l' inadeguatezza della carta di Parma per affrontare il tema "sicurezza".
Cosa hanno in comune i tre consiglieri di minoranza e la carta di Parma? L' inadeguatezza delle idee.
I tre consiglieri comunali Guarnieri, Pizzigoni, e Biacchi, come riportato dalla Gazzetta, troverebbero nel potenziamento delle forze dell' ordine una delle soluzioni al tema sicurezza. Come tutti i politicanti trovano nel "mezzo" (le forze dell' ordine) l' argomento per distrarre i cittadini dal problema vero: la droga è illegale.
La soluzione al tema tossicodipendenza infatti non passa per ambigua (come chiamare altrimenti i poster anti droga che recitano: "droga, sicuro"? Sanno i consiglieri che è esattamente il messaggio opposto di quello che vogliono comunicare?) comunicazione, ma attraverso la consapevolezza del fenomeno. Cio può solo passare attraverso la legalizzazione della canapa.
Come si può considerare sicuro il cittadino parmigiano arrestato per avere coltivato una pianta (!), come riportato dalla gazzetta pochi giorni fa? Cosa vuol dire "considerarsi sicuri"?

Nessun commento:

Posta un commento