cookie

Translate

lunedì 16 luglio 2018

ITALIA - Cannabis terapeutica. Prescrivibile per tutti i tipi di dolore

Notizia 
16 luglio 2018 14:00
 
La cannabis terapeutica si puo' prescrivere in Italia per ogni tipo di dolore, senza piu' distinguere tra oncologico, non oncologico o neuropatico. E' quanto stabilisce il decreto pubblicato il 12 luglio in Gazzetta Ufficiale, che semplifica la prescrizione dei medicinali di origine vegetale a base di cannabis e si sancisce l'uso della cannabis nella terapia del dolore in senso ampio. La novita' e' contenuta nell'aggiornamento dell'elenco dei medicinali di cui all'Allegato III-bis del decreto del Presidente della Repubblica 9 ottobre 1990, n. 309, nel quale e' inserita la voce "Medicinali a base di cannabis per il trattamento sintomatico di supporto ai trattamenti standard". Nella tabella dei medicinali, inoltre, alla voce "Medicinali di origine vegetale a base di cannabis" e' inserito il contrassegno con doppio asterisco (**), previsto per i medicinali utilizzati nella terapia del dolore. In sostanza, spiega il farmacista Marco Ternelli, fondatore del servizio www.farmagalenica.it, viene sancito "l'uso della cannabis nella terapia del dolore in senso ampio, senza piu' distinguere oncologico, non oncologico, neuropatico. Quindi, in teoria il medico non e' piu' vincolato a prescrivere farmaci a base di cannabis, solo se la patologia di riferimento e' resistente ad altri farmaci, ma puo' farlo per tutti i tipi di dolore, teoricamente anche come prima scelta". Rimane invariata la procedura per la preparazione in farmacia. "Fatto salvo che si tratta di uno stupefacente - spiega Ternelli - la materia prima si acquista senza formalita' aggiuntive, il farmaco si prepara secondo la ricetta medica e si fa lo scarico dal registro degli stupefacenti". Nonostante questo si nota che non sono molti i farmacisti che vendono preparazioni di farmaci a base di cannabis: "Probabilmente cio' e' dovuto al fatto che i controlli da parte dei NAS sono stretti; inoltre le preparazioni non sono semplici e prevedono un investimento economico per l'acquisto degli strumenti da utilizzare, per l'estrazione e la preparazione degli oli".

sabato 14 luglio 2018

Dopo i ringraziamenti ai siti istituzionali che hanno visitato il mio blog, sarebbe bello se mi venisse ristabilità la modalità di visualizzazione dei visitatori. Sapete che sto parlando con voi :-)

Grazie

giovedì 28 giugno 2018

Un altro proibizionista alle politiche sulla droga NOOO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Onorevole Ferraresi, note di stampa vedono il ministro Fontana come candidato alle politiche sulle droghe. 

Questa candidatura deve essere rifiutata dal m5s. 

Deve essere rifiutata in prima persona da Lei o quanto meno devono essere riviste TOTALMENTE le idee e dichiarazioni del ministro. 

Se Lei non fa nulla per evitare che un proibizionista conduca le politiche sulle droghe, Lei si porrà allo stesso livello di note esponenti del pd (pini) che nella legislatura scorsa hanno impedito la rivoluzione verde. 

Spero Lei trovi ancora il tempo di ascoltare i cittadini e farsene portavoce da un posto più alto. A disposizione se volesse una mano. Un cordiale saluto

venerdì 4 maggio 2018

Le elezioni politiche italiane e l'assenza del governo.

Ho votato 5s, credo in loro avendo toccato con mano la capacità di ascolto, la raccolta di idee e la loro capacità di concretizzarle. 

Adesso devono trovare un accordo di Governo, che era già fatto: Lega e 5s al governo e FI appoggio esterno non ostile. E invece no. un vecchio ossessionato di potere deve comunque metterci lo zampino.

Una cosa che in Italia viene poco divulgata, a livello manageriale, è la "servant leadership"

“servant leadership” was coined by Robert K. Greenleaf in The Servant as Leader, an essay that he first published in 1970. In that essay, Greenleaf said:

“The servant-leader is servant first… It begins with the natural feeling that one wants to serve, to serve first. Then conscious choice brings one to aspire to lead. That person is sharply different from one who is leader first, perhaps because of the need to assuage an unusual power drive or to acquire material possessions…The leader-first and the servant-first are two extreme types. Between them there are shadings and blends that are part of the infinite variety of human nature.

“The difference manifests itself in the care taken by the servant-first to make sure that other people’s highest priority needs are being served. The best test, and difficult to administer, is: Do those served grow as persons? Do they, while being served, become healthier, wiser, freer, more autonomous, more likely themselves to become servants? And, what is the effect on the least privileged in society? Will they benefit or at least not be further deprived?“

A servant-leader focuses primarily on the growth and well-being of people and the communities to which they belong. While traditional leadership generally involves the accumulation and exercise of power by one at the “top of the pyramid,” servant leadership is different. The servant-leader shares power, puts the needs of others first and helps people develop and perform as highly as possible.

Il vero merito di Salvini è questo, quello di "mostrare" di avere a cuore il bene dei cittadini. Ora lo sta dimostrando cercndo insistentemente una quadratura possibile solo ad una condizione. Archiviare il nano, che è quello che gli italiani gli hanno chiesto. 

Mr B. avrebbe la grande opportunità di fare l' uscita politica che potrebbe salvargli la faccia e gli auguro di seguire questa strada. Dichiarare l' appoggio esterno di FI, lasciare la politica e dedicarsi a fare il filantropo, come ha già dichiarato di volere fare. E potrebbe togliersi il sassolino di dimostrare di essere diverso dal PD, facendo quello che altri non possono permettersi (per ragioni economiche) .... lasciare la politica e dimostrarsi più grande del piccolo fiorentino.

Spero in Di maio premier e di un governo di 5 anni 5s lega che come prima manovra economica, legalizzino la cannabis ... e se non deve durare 5 anni ... almeno che legalizzino la cannabis

venerdì 13 aprile 2018

Checked

Sponsorizzare la prima manifestazione di cannabis immaginaria dove distribuivano cannabbis gratis e vedere dopo pochi mesi la notizia vera accadere a Washington ... fatto.

Suggerire una legge sulla cannabis ad un politico e vedere quel politico portare avanti quella legge ... fatto.

Suggerire il nome ad una manifestazione di massa e vederlo realizzare ... fatto.

Suggerire lo sviluppo di coltivazione verticale e vedere realizzarlo per le missioni su marte... fatto.


Elon Musk’s Brother Kimbal Musk Is Reimagining Farming