cookie

Translate

lunedì 12 dicembre 2011

18/10/2009 La carta "benedetta"

Egregio direttore, la "carta di Parma" sta riscuotendo un enorme successo politico tra i sindaci del nord, ma tra i cittadini?
Per esempio, a riguardo dei temi droga e prostituzione, cosa viene proposto? Dall' introduzione di questo fantomatico e tanto sponsorizzato documento, questi due fenomeni, a Parma, come anche a livello nazionale, sembrano cresciuti. In seguito alla "benedizione" della carta di Parma da parte del governo, i provvedimenti presi per ridurre la prostituzione e lo spaccio per le strade si fermano a: multe per i clienti, per contrastare la prostituzione; aumento dei sequestri di droga per ridurre l' offerta.
I risultati sono drammatici; dalle strade invase dalle prostitute dove le retate non sortiscono alcun effetto, all' abbandono di quartieri da parte delle forze dell' ordine, per l' impossibilità di fermare l' offerta di droga. Si stanno sprecando inutilmente risorse economiche, i politici lo sanno, ma gli slogan che usano sembrano allettare molto bene la preferenza di molti "polli".
Senza considerare ovviamente il fatto che proprio i politici che si dichiarano contro questo e quello, sono poi quelli che organizzano festini a base di droghe pesanti e escort ben prezzolate.
E' urgenza considerare la possibilità di legalizzare le droghe leggere e la prostituzione, per salvaguardare i cittadini dai politici.

Nessun commento:

Posta un commento