cookie

Translate

domenica 4 dicembre 2011

18/09/2008

Egregio direttore, l' illuminata giunta comunale, capitanata dal ormai plenipotenziario super-Vignali, si sta strenuamente battendo contro droga e prostituzione, la criptonite per il nostro sindaco. Invano. Si perchè le operazioni come le multe "salatissime" ai cinque poveretti pescati a braghe calate e i cani antidroga fuori dalle scuole appena riaperte, sono solo operazioni di facciata che generano più diffidenza nella giunta "totalitaria" comunale che fiducia. Il comune sta sprecando risorse economiche e con queste azioni sembra avere paura dei problemi più che la maturità per gestirli.
Come si può pensare che l' operazione che ha portato alla stilatura di cinque multe da quattrocentocinquanta euro possa risolvere il problema prostituzione? Si vuole togliere la prostituzione dalle strade per rendere schiave donne in appartamenti? Le cinque multe ripagheranno le spese per le forze dell' ordine dispiegate? Le leggi sono uno strumento di tutela, questa giunta ne sta facendo uno strumento di tortura.
Per quanto riguarda l' operazione antidroga davanti alle scuole, il sindaco crede che basti un bravo e buon cagnolino  davanti agli istituti come deterrente all' uso di droga? Quanto costano queste operazioni di facciata senza ritorno (considerato che non sono state neppure trovate sostanze)? La giunta crede che ci si droghi solo a scuola? Così facendo si rischia di incriminare e rovinare la vita di giovani studenti per uno spinello.
I super poteri del super sindaco Vignali sembra proprio non servano a niente. Probabilmente tutto questo gran da fare aumenterà il traffico di "criptonite".

Nessun commento:

Posta un commento