cookie

Translate

lunedì 16 marzo 2015

SULLA LEGALIZZAZIONE È IMPORTANTE CHE RENZI PRENDA POSIZIONE E NON ATTENDA.

Quando dico che bisogna legalizzare la marijuana non mi riferisco a un mercato che non esiste, ma a un mercato che c’è e ha dimensioni esponenziali. Il mercato illegale stima vendite di marijuana fra 1,5 e 3 milioni di chilogrammi l'anno e sono approssimate per difetto.

Questo significa che se per ipotesi tutti i cittadini italiani facessero uso di marijuana, anche vecchi e bambini, ciascuno potrebbe disporre di 25-50 grammi all’anno, ovvero 100-200 dosi. È evidente che legalizzare non significa creare un bisogno che già esiste, ma sottrarlo alla gestione delle organizzazioni criminali.

La repressione e il proibizionismo hanno fallito su tutti i fronti, primo fra tutti quello etico, perché non basta dire che non bisognerebbe drogarsi, che è peccato e che fa male per risolvere il problema. Poi sul piano sanitario: non potendo avere alcun controllo sulle sostanze che vengono vendute è impossibile calcolare le ricadute sanitarie dell’uso prolungato di marijuana.

E poi, naturalmente, sul piano giudiziario: ingolfando i tribunali di cause per spaccio, le galere di piccoli spacciatori e le forze dell’ordine costrette a occuparsi di piccoli reati. Ci si appella al buon senso di governi che sembrano non averne e ora, forse, siamo a una svolta.

Un gruppo di 60 parlamentari su iniziativa di Benedetto Della Vedova ha come obiettivo far approvare una legge per rendere la cannabis legale. Hanno aderito deputati del Pd, del M5S e persino esponenti di Forza Italia. Mi aspetto dal Presidente del consiglio una posizione netta su questa iniziativa e non la solita attesa per vedere che piega prenderanno le cose. È una scelta scomoda ma prioritaria.

RobertoSaviano.com - SULLA LEGALIZZAZIONE È IMPORTANTE CHE RENZI PRENDA POSIZIONE E NON ATTENDA.

Nessun commento:

Posta un commento