cookie

Translate

sabato 30 luglio 2016

I contatti con il ministero della Salute continuano ....

Oggi ho letto la corrispondenza ricevuta dal Ministero della Salute in merito alla richiesta avanzata per la richiesta di autorizzazione sulla cannabis.

E' passato ormai quasi un anno e mezzo dalla richiesta. E' bello vedere come il Ministero si curi delle relazioni con attori esterni e mantenga vivo il dialogo. E' un peccato la chiusura del Ministro Lorenzin al dialogo.

Gli annunci contro la "cannabis legalizzata" ormai sono solo spot elettorali per cercare di conquistare consensi. Si vedano le elezioni Romane. Dove con triste caparbietà i due esponenti di una destra illiberale, hanno fatto una fine scontata.

Con questo post lancio una richiesta al Ministro Lorenzin per un incontro. Sicuro di non farLe cambiare idea, almeno vorrei provarLe come un confronto nel merito, come richiesto dall'intergruppo parlamentare, sia oggi più che mai una necessità della democrazia. 

E' ancora una maggiore necessità, la capacità che la politica possa affrontare, in maniera matura, il cambiamento che la società richiede.

Per questo, caro Ministro Lorenzin, sarei felice di poterLa  incontrare. La necessità di cambiamento, rende indispensabile la capacità di individuare interlocutori seri ed affidabili. Il cambiamento richiede coraggio ed è il momento di dimostrare il buon senso di averlo.

Cara Ministro, sarei felice di poter ricevere la Vostra autorizzazione e poter collaborare per il rilancio della coltivazione di cannabis, E' possibile cambiare l'Italia e numerose realtà del mondo antiproibizionista sarebbero felici di convincerVi a combattere insieme la diffusione di stupefacenti piuttosto che scontrarsi in un dibattito dove, il rischio di dimostrare una forte mancanza di competenze, è un rischio istituzionale che, i Ministeri, oggi non possono permettersi, per la serietà e professionalità delle figure che li compongono.

Nessun commento:

Posta un commento