cookie

Translate

mercoledì 6 aprile 2016

GRAN BRETAGNA - Legalizzazione cannabis. Calano gli arresti. Occorre agire presto

Il 46% di arresti in meno per possesso di cannabis in Inghilterra e Galles dopo che il Governo ha dato il via ad “una politica razionale, grazie ad evidenti necessita' all'alternativa della criminalizzazione della cannabis”.


Grazie ad alcuni dati diffusi dalla Bbc gli arresti, tra il 2010 e il 2015, sono passati da 35.467 a 19.115.
Nello stesso periodo di cinque anni le segnalazioni per il possesso sono calate del 48% e il numero di persone coinvolte e' sceso del 33%.
Il numero di arresti per spaccio e' invece rimasto grossomodo lo stesso.
Lee Harris, candidato a Sindaco di Londra per il partito “Cannabis is safer than alcohol” (CISTA) ha detto al quotidiano The Independent: “Il calo del numero di arresti per reati connessi alla cannabis e' parte di una notevole trend che e' tale in tutto il mondo, dove i governi, sia nazionali che regionali, stanno sviluppando politiche razionali, evidentemente basate su alternative alla criminalizzazione dei consumatori di cannabis”. “Non solo questo aiuterà a proteggere i consumatori, ma consentira' entrate fiscali importanti che serviranno come supporto ai servizi pubblici. Qui nel Regno Unito e a Londra la depenalizzazione si sta mettendo in pratica senza evidenze normative. “Questo lascia ancora il mercato nero e la criminalità organizzata come unico fornitore. Una situazione inaccettabile visti i potenziali rischi per la salute e l'impatto sulle comunità. Sicuramente ora dobbiamo farci carico della necessità di regolamentare ed istituire una imposta di consumo sulla cannabis per il pubblico interesse". 

GRAN BRETAGNA - Legalizzazione cannabis. Calano gli arresti. Occorre agire presto

Nessun commento:

Posta un commento