cookie

Translate

sabato 25 luglio 2015

Lettera aperta ai consiglieri comunali Marco Bosi e Patrizia Ageno


Caro Marco e Cara Patrizia

Considerata l'apertura della giunta a parlare di cannabis, considerato soprattutto l' impegno nazionale di Vittorio Ferraresi e l'importante contributo che il m5s sta portando nel discutere un progetto di legge sulla cannabis, è giunta l' ora che la maggioranza del consiglio 5 stelle di Parma faccia qualche cosa per sostenere il movimento a livello nazionale.

E' stata presentata, ieri, a Varese, una mozione dei consiglieri 5 stelle per spingere il Comune a cercare terreni adatti per la coltivazione della cannabis.

Un singolo cittadino, come tu ben sai, può ben poco. Se i sondaggi dell' intergruppo sulla cannabis danno il 70% degli italiani favorevoli a sperimentare una qualche forma di regolamentazione della produzione e della vendita, ora è il momento di intraprendere scelte di buon senso, che catturino l'opinone pubblica e portino un concreto e sensibile miglioramento della vita dei cittadini.

A Parma, l'impegno antiproibizionista è forte ed è giusto che il comune inizi a supportare attivamente progetti "imprenditoriali" a supporto di questo tipo di cultura e coltura, senza pregiudizio e in linea con quanto il m5s sta facendo a livello nazionale.

Sono interessato a sviluppare con il Comune un progetto e di dare e trovare supporto al Comune per una iniziativa condivisa a supporto di realtà imprenditoriali che possono anche rilanciare l'occupazione.

Cosa può fare il comune?

Nessun commento:

Posta un commento